UNI 11068

Che cos’è


Gli Istituti di vigilanza privata che operano con una Centrale Operativa con attività di:

  • anticrimine,
  • antincendio,
  • telesoccorso e assistenza sanitaria
devono essere conformi ai requisiti previsti dalla norma UNI 11068  “Centrali di telesorveglianza – caratteristiche procedurali, strutturali e di controllo.

Con il Decreto n. 269/2010 del Ministero degli Interni che ha regolamentato infatti il progetto organizzativo e i requisiti minimi di qualità degli istituti e dei servizi di vigilanza, rendendo obbligatoria la certificazione a fronte della norma UNI 11068. 

 

Punti chiave


La norma definisce i criteri progettuali, costruttivi ed organizzativi indispensabili per realizzare una centrale di telesorveglianza che sia in grado di garantire in maniera efficiente, e nel rispetto di specifici indici di qualità, una o più delle seguenti tipologie di servizi:
  • antincendio,
  • anticrimine,
  • di telesoccorso
  • sanitario.
 
Sono inoltre indicati i requisiti funzionali essenziali degli apparati di centrale utilizzati per lo svolgimento delle attività.
 
Un punto specifico è dedicato al sistema organizzativo e alle procedure:
  • selezione del personale addetto all’informazione,
  • formazione e aggiornamento professionale degli operatori,
  • manuale centrale
  • procedure operative.