S.T.G.

Che cos'è


Specialità tradizionale garantita (STG) è il riconoscimento, ai sensi del Reg UE n. 1151/2012, del carattere di specificità di un prodotto agroalimentare, inteso come elemento o insieme di elementi  che, per le loro caratteristiche qualitative e di tradizionalità, distinguono nettamente un prodotto da altri simili. 

Ci si riferisce, quindi, a prodotti ottenuti secondo un metodo di produzione tipico tradizionale di una particolare zona geografica, al fine di tutelarne la specificità.

Sono esclusi da questa disciplina i prodotti il cui carattere peculiare sia legato alla provenienza o origine geografica; questo aspetto distingue le STG  dalle  DOP e dalle IGP. 

Il processo produttivo deve essere conforme ad un disciplinare di produzione.

CSQA, quale organismo di controllo autorizzato dal MIPAAF, può essere scelto dai produttori, al fine di predisporre un Piano dei controlli per il prodotto in oggetto, e quindi presenta al MIPAAF un documento redatto in base ai requisiti previsti dallo specifico Disciplinare di produzione e secondo precise disposizioni ministeriali.

 
Punti chiave


Nel regolamento CE n. 509/2006, relativo alle specialità tradizionali garantite, viene precisata la definizione di “specificità” e viene adottata una definizione del termine “tradizionale” (art, n. 2):
  • “specificità”, ovvero l’elemento o l’insieme di elementi che disgiungono nettamente un prodotto agricolo o alimentare da altri prodotti o alimenti analoghi appartenenti alla stessa categoria;
  • “tradizionale”, ovvero un uso sul mercato comunitario attestato da un periodo di tempo che denoti un passaggio generazionale; questo periodo dovrebbe essere quello generalmente attribuito ad generazione umana, cioè di almeno 25 anni.