Reg. 1760/00

Che cos'è


Il Regolamento CE n. 1760 del 17/7/2000 prevede l'obbligo di etichettatura per le carni bovine e i prodotti a base di carni bovine in modo da consentire la tracciabilità del prodotto lungo tutte le fasi di produzione e fornire un'informazione trasparente al consumatore.

CSQA, autorizzato dal Ministero, espleta le funzioni di controllo nei confronti dei macelli, allevamenti, mangimifici, incubatoi, i punti vendita, laboratori di sezionamento e sede delle organizzazioni autorizzate  operanti nel settore delle carni bovine e di pollame, effettuando le verifiche nei tempi stabiliti dal regolamento e dal Piano dei Controlli specifico per ogni organizzazione e approvato dal MIPAAF.


Punti chiave


L'etichettatura prevede:

1. indicazioni obbligatorie:
  • un numero/codice di riferimento che identifichi l'animale o il lotto di animali;
  • il Paese di nascita dell'animale
  • gli Stati membri o i paesi terzi in cui ha avuto luogo la fase di ingrasso
  • indicazione "macellato in (Stato in cui è situato il macello e numero di approvazione del macello dove sono stati macellati gli animali)"
  • indicazione "sezionato in (lo Stato di appartenenza e numero di approvazione del laboratorio di sezionamento)".
2. indicazioni facoltative. Quest’ultimo sistema prevede che ciascun Operatore o Organizzazione:
  • prepari un apposito Disciplinare per l'etichettatura delle carni bovine,
  • lo sottoponga ad approvazione dell'Autorità competente designata per ogni Stato membro in cui ha luogo la produzione o commercializzazione delle carni in questione (in Italia il MIPAAF).