GREEN CLAIM ASSESSMENT

Che cos’è



CSQA offre un servizio di “green claim assessment”, che i responsabili marketing e comunicazione possono usare come strumento di valutazione del livello di veridicità e verificabilità delle asserzioni.

L’organizzazione otterrà un report a supporto della dimostrazione di un’adeguata diligenza professionale (prevista dal Codice del Consumo).

Questo servizio nase dall’esigenza emergente delle organizzazioni e /o dei loro prodotti di un miglioramento del posizionamento sul tema della sostenibilità, in particolare  ambientale, che spinge le aziende ha rafforzare la propria comunicazione  ambientale e a ricercare diciture/asserzioni (claim) facilmente comunicabili e trasferibili al mercato.

Queste asserzioni/dichiarazioni potrebbero alterare sensibilmente la capacità del consumatore di prendere una decisione consapevole, inducendolo pertanto ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbe altrimenti preso, portando a situazioni oggetto di forti critiche o anche sanzionabili da parte dell’AGCM.

Un’organizzazione che vuole etichettare ambientalmente i propri prodotti ha tre possibilità:
  • Aderire ad un sistema di etichettatura ambientale strutturato che prevede il rilascio di una certificazione (es. EPD, PEFC) e consente l’utilizzo di loghi definiti.
  • Aderire ad un sistema di etichettatura ambientale che prevede un’attività d’ispezione  e consente l’utilizzo di loghi definiti (es. il caso POLIECO).
  • Definire un proprio claim e/o logo e farne verificare tre caratteristiche:
    • Contenuto
    •  Presentazione
    • Garanzie

 

Punti chiave



I “green claims” devono essere
  1. Pertinenti
  2. Non fuorvianti
  3. Documentabili
  4. Verificabili
PERTINENTI
Devono essere chiaramente ed esplicitamente riferibili all’organizzazione (es. stabilimento produttivo) o al prodotto e le procedure e le attività che consentono di formulare il claim devono essere state adottate e rese efficaci da un arco ragionevole di tempo, precedentemente a qualsiasi utilizzo comunicativo/pubblicitario.

I claim ambientali legati ad un prodotto devono almeno derivare da una valutazione del ciclo di vita del prodotto o di una categoria di prodotti.

Claim legati alla carbon footprint devono derivare almeno dall’applicazione della ISO 14064 o da un EPD certificato (fino ad approvazione della ISO 14067).

I claim ambientali di prodotti completamenti o parzialmente prodotti in outsorcing devono derivare da una valutazione del ciclo di vita del prodotto comprensivo degli impatti ambientali derivanti da tale attività. Eventuali esclusioni devono essere chiaramente dichiarate.
 
NON FUORVIANTI
Non può essere enfatizzato il beneficio ambientale di un processo o un prodotto se questo è richiesto per legge o se è caratteristico anche dei prodotti/processi concorrenti.

Non vengono accettati green claim “comparativi”, risultati di sondaggi d’opinione o indagini di mercato, diciture o denominazioni già soggette a specifica legislazione.

I dati quantitativi devono essere sempre accompagnati dai termini “misurato” o “stimato” o “calcolato”. 

Le informazioni rilevanti devono essere presentate insieme, e ove opportuno, mantenute aggiornate e coerenti con il campo d’applicazione.

Indicare chiaramente se il claim si riferisce al prodotto o all’organizzazione (o solo il packaging).
 
DOCUMENTABILI
Le informazioni riguardanti la procedura, la metodologia e tutti i criteri utilizzati a supporto del claim devono essere rese disponibili e fornite su richiesta a tutte le parti interessate, in particolare acquirenti e potenziali acquirenti.

Le informazioni devono :
  • Basarsi sull’applicazione di una metodologia scientifica codificata da norme volontarie (es. ISO, EN, UNI), o da organismi riconosciuti a livello mondiale (es. IPCC, ecc), o dal principale organismo di riferimento sulla tematica specifica (es. per le Dichiarazioni Ambientali di Prodotto l’EPD).
  • Essere sufficientemente esaurienti e complete da supportare l’asserzione, ovvero risultare accurate e riproducibili.
 
VERIFICABILI
L’organizzazione responsabile del green claim deve consentire l’accesso ai luoghi e alla documentazione (su qualsiasi tipologia di supporto) che permetta di verificare il rispetto dei 3 principi precedenti.

L’organizzazione deve fornire evidenze oggettive e rendere disponibile sul sito aziendale (e su richiesta) una presentazione dell’asserzione firmata dal rappresentante legale dell’organizzazione che ne agevoli la comprensione ovvero fornisca almeno i seguenti elementi:
  • Campo d’applicazione (comprensivo del periodo di riferimento delle informazioni)
  • Bibliografia di supporto
  • Inventari e Software utilizzati
  • Società esterne utilizzate per la formulazione del green claim
  • Data della verifica
  • Eventuali stakeholder coinvolti
  • Ulteriori informazioni rilevanti