Bando Efficienza energetica per il Sud

04/06/2015

Decreto del Ministero dello Sviluppo che mette a disposizione 120 milioni di euro a valere sul POI “Energie rinnovabili ed efficienza energetica” FESR 2007/2013, destinati alle imprese di qualsiasi dimensione con unità produttive localizzate nei territori delle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia che vogliono realizzare investimenti nel settore dell’efficienza energetica.

I progetti finanziabili, analogamente a quanto previsto nel bando precedente, consistono in programmi integrati d’investimento finalizzati alla riduzione e alla razionalizzazione dell’uso dell’energia primaria all’interno di unità produttive esistenti e devono prevedere spese ammissibili non inferiori a euro 30.000

Le agevolazioni sono concesse, attraverso una procedura valutativa a sportello e nel rispetto del Regolamento de-minimis, nelle forme alternative di:

a) contributo in conto impianti per una percentuale nominale massima delle spese ammissibili pari al 50%, per i programmi di importo fino a 400.000,00 euro che si concludano entro il 31 dicembre 2015;

b) finanziamento agevolato per una percentuale nominale delle spese ammissibili complessive pari al 75%, per i programmi che si concludano entro il 31 dicembre 2016.

L’intero procedimento, compresa la fase di erogazione delle agevolazioni, è gestito dalla Direzione generale per gli incentivi alle imprese (DGIAI) del Ministero.

Con successivo decreto saranno definiti il termine di apertura e le modalità di presentazione delle domande di agevolazioni nonché le modalità di presentazione delle domande di erogazione.

La ISO 50001 (SISTEMI DI GESTIONE DELL'ENERGIA, S.G.E.) è considerata modalità sufficiente per l'assolvimento dell'obbligo e/o per l'accesso agli incentivi.

Inoltre, i costi per certificare un SGE sono considerati spese ammissibili.


 “Nuovo Bando Efficienza Energetica”

Decreto direttoriale 1° giugno 2015 - Termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazioni. Bando efficienza energetica 2015