Biocarburanti: Unipeg e Consorzio Latterie Mantovane scelgono CSQA

20/06/2012

"Sistema di certificazione nazionale della sostenibilità dei biocarburanti”
 
Unipeg e Consorzio Latterie Mantovane hanno scelto CSQA come organismo di certificazione per i biocarburanti.
Il business delle biomasse rappresenta sempre di più un’interessante opportunità di mercato, come testimoniano le numerose aziende del settore primario che hanno deciso di scommetterci: il comparto italiano infatti è al quarto posto a livello europeo, con un fatturato che tocca i 2 miliardi di euro all’anno e una capacità produttiva annua di oltre 2 milioni di tonnellate (relativamente ai biofuel).

L'uso di biocarburanti e bioliquidi in sostituzione degli omologhi di origine fossile è uno degli elementi su cui l’Unione Europea ha puntato, in un’ottica di lotta ai cambiamenti climatici, stabilendo che entro il 2020 il 10% di biofuel sia incorporato nel carburante commercializzato sul mercato.

Gli Stati membri inoltre stanno implementando politiche di incentivi a favore di quelle imprese che rispondono a certi criteri di sostenibilità della biomassa prodotta.

Ma è previsto che solo i biofuel certificati come sostenibili saranno ritenuti validi ai fini del raggiungimento dell'obiettivo percentuale comunitario e potranno pertanto beneficiare degli incentivi fiscali che gli Stati membri hanno introdotto.