ETS: impianti "opt out"

27/08/2013

L’art. 38 del D.lgs. 30/20013 permette di escludere gli impianti di dimensioni ridotte dal sistema per lo scambio delle quote di emissione di gas ad effetto serra a condizione che ad essi siano applicate misure di riduzione delle emissioni “equivalenti” a quelle che sarebbero state loro applicate se fossero rimasti nel sistema.

Con deliberazione 16/2013 il Comitato ha approvato le disposizioni in attuazione del sopra citato articolo tra cui si evidenziano quelle inerenti il monitoraggio delle emissioni di gas serra.
 
In particolare la deliberazione 16/2013 (pdf, 303 KB) stabilisce che i gestori degli impianti in questione redigono il Piano di monitoraggio sulla base del format (xls, 64 KB) approvato dal Comitato, lo sottoscrivono con firma digitale e lo inviano al Comitato per l’approvazione agli indirizzi di posta elettronica ras.monitoraggio-et@minambiente.it e piccoliemettitori.esclusiETS@mise.gov.it entro le h. 12:00 del 30 settembre 2013.
 
Si raccomanda di inserire nelle e-mail di invio la richiesta di lettura/ricezione del messaggio e di indicare nell’oggetto dell’e-mail “Aut. n. xxxx: PdM_OPT-OUT”, sostituendo xxxx con il numero di autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra dell’impianto. Nel caso in cui fosse necessario allegare al Piano di cui sopra ulteriori evidenze documentali, si richiede di includere i file in cartelle in formato.zip di dimensioni non superiori ai 5MB (utilizzando, se necessario, più di una e-mail). (Fonte: Minambiente.it)