Emissioni CO2: protocollo fra Toscana e Uncem

31/10/2012

Più boschi significa aria più pulita.
Se poi i boschi sono gestiti in maniera sostenibile si contribuisce ancora meglio a diminuire le emissioni di CO2, l’anidride carbonica.

In questo contesto la Regione Toscana ha siglato oggi un protocollo d’intesa con Uncem Toscana per accompagnare il processo di promozione del mercato volontario dei crediti di carbonio.

“Con l’intesa – sottolinea l’assessore all’agricoltura e foreste della regione, Gianni Salvadori, insieme al presidente di Uncem Toscana, Oreste Giurlani – le due realtà si impegnano a promuovere la valorizzazione sostenibile delle risorse ambientali e la riduzione delle emissioni di CO2 nonché a sostenere e realizzare un sistema di gestione specifico del mercato volontario dei crediti di carbonio in Toscana.
 
Un importante obiettivo da raggiungere sarà quello di cercare di individuare le procedure e le metodologie necessarie per conseguire un mercato credibile, trasparente e affidabile.
 
Questo consentirà, da una parte, di remunerare i proprietari forestali attraverso la vendita di crediti generati dalla gestione sostenibile dei boschi, e, dall’altro, garantire coloro che volontariamente intendono annullare le proprie emissioni promuovendo la propria immagine con l’acquisizione di crediti certi e verificabili.
 
“La firma di questo protocollo rappresenta un punto di partenza importante – conclude Salvadori – che mette la Regione Toscana al pari di altre regioni che hanno già intrapreso questo percorso con ottimi risultati.

Il mercato del carbonio faciliterà la sinergia tra l’emettitore e l’assorbitore al fine di ridurre le emissioni con indubbi vantaggi e benefici per l’intera collettività.” (Fonte: Toscana notizie)