Carbon footprint & GHG Declaration

Carbon footprint & GHG Declaration

Gestione dei gas serra a livello di organizzazione e di prodotto e relativi GHG statement: questi gli obiettivi che negli ultimi anni sono stati fissati (in particolare il Protocollo di Kyoto e tutti i vari programmi e sistemi collegati, come l’Emission Trading Europeo) per far fronte al cambiamento climatico, ritenuto sempre più e a tutti i livelli una delle maggiori minacce per l’umanità.

Così, termini quali "impronta di carbonio" e "neutralità di carbonio" sono entrati nel linguaggio comune e, dato l’inevitabile rischio di inflazione, è necessario che il mercato delle verifiche e validazioni GHG trovi rapidamente ampia diffusione.

In generale, con “Carbon Footprint” s’intende un indicatore che quantifica l’impatto delle attività:
  • di un prodotto,
  • di un’azienda,
  • di una singola persona,
  • di un processo,
  • di un qualunque sistema (ad es. un Paese),
associate all’emissione di GHG (CO2 in primis ma non solo, si veda l’importanza dell’impatto del metano o del protossido di azoto per alcuni settori come l’agricoltura e gli allevamenti) con approccio di ciclo di vita.

A livello di Sistema, la ISO 14064:2006 (recepita anche dall’UNI) è una norma formata da tre parti che vogliono definire le migliori pratiche internazionali nella gestione, rendicontazione e verifica di dati ed informazioni riferiti ai GHG.

In sostanza, la standardizzazione degli approcci (fino alla pubblicazione della norma ISO infatti ve n’erano molti e diversificati) per la contabilità e la verifica dei dati delle emissioni dovrebbe assicurare che, per esempio, una tonnellata di CO2 sia sempre la stessa, ovunque venga emessa.

Ciò che viene richiesto ad un’Azienda che voglia certificarsi a fronte di questo Standard è la predisposizione di:
  • un Inventario dei GHG conforme ai requisiti della ISO 14064
  • un sistema di gestione,
  • (generalmente) un report GHG destinato al pubblico.

In materia di Carbon Footprint di prodotto, invece, è in fase di  approvazione finale un altro Standard, la ISO 14067, che si prevede verrà pubblicato prossimamente.

Tale norma andrà a definire i requisiti che dovrà avere uno studio di carbon footprint applicabile ad un prodotto specifico, andando a coprire sia la parte di sviluppo metodologico e di calcolo che di comunicazione (con due parti di norma distinte).