Caffè: nuovo standard CSQA per il vending

08/05/2014

Presentato a Venditalia il nuovo standard CSQA -Confida (DTP 114)  per il caffè utilizzato nei distributori automatici, unico esempio di certificazione di qualità per le miscele di caffè.

«Le imprese del vending non hanno perso la forza e il coraggio di reagire, migliorandosi continuamente e ricercando nuovi ambiti volti alla soddisfazione dell'utenza. E lo si può verificare in fiera», dichiara Lucio Pinetti, presidente di Confida, Associazione Italiana Distribuzione Automatica.

E la distribuzione automatica da oggi si avvale una certificazione di qualità specifica per le miscele di caffè in grani. Una certificazione unica nel suo genere.

Per la prima volta il caffè, eccellenza italiana e bevanda trainante della distribuzione automatica, è oggetto di un proprio disciplinare. La certificazione identifica parametri qualitativi superiori e aggiuntivi rispetto a quelli già definiti per legge e associabili alla qualità funzionale del caffè tostato utilizzato nei distributori automatici.

Lo standard è stato promosso da Confida e realizzato grazie a oltre 3 anni di lavoro della commissione Caffè dell'Associazione composta da rappresentanti dell'intera filiera (produttori di distributori automatici, torrefattori, imprese di gestione).

La certificazione del prodotto è rilasciata da CSQA.

«Un progetto ambizioso possibile grazie alla cultura del valore su cui si basa la strategia di Confida - conclude Pinetti - siamo certi di aver creato uno strumento fondamentale per garantire al consumatore l'immediata riconoscibilità qualitativa del prodotto».