GlobalG.A.P., completata la traduzione ver. 5

27/04/2016


Con la pubblicazione della Check list sul sistema qualità, GLOBAG.A.P ha completato la traduzione in italiano dei documenti della versione 5.

Cliccando a questo link si potranno scaricare i seguenti documenti in italiano:
  • Check list QMS (Vers.5.0): è la checklist che si utilizza presso la sede e gli stabilimenti di lavorazione dei Gruppi di Produttori, dovrà essere adottata da tutte le organizzazioni certificate a fronte dell'Opzione 2 dello standard (OP, cooperative, commercianti capofila); Si segnala, rispetto all'analoga modifica sulla versione 4, che il modulo MB è stato ora inserito all'interno del modulo denominato SQ e precisamente al capitolo 8 "Tracciabilità e isolamento";
  • Check list Modulo Base per tutte le attività agricole - Base per Colture - Frutta e Verdura (Vers 5.0-1): è la check list che dovrà essere utilizzata per le aziende agricole certificate in Opzione 1 e per le aziende agricole inserite nei certificati delle opzioni 2 (gruppi di produttori);
  • Control Points and Compliance Criteria (Modulo Base per tutte le attività agricole - Base per Colture - Frutta e Verdura) è un documento che fornisce delle linee guida per l'applicazione dello standard. Si segnala che due allegati assumono carattere di obbligatorietà: ALLEGATO FV.1, albero delle decisioni pag. 135 e ALLEGATO CB. 5 parte B) nel caso di aziende che aderiscono a piani di monitoraggio residui svolto da terzi o nel caso di piani di monitoraggio adottati dal capofila delle Opzioni 2.
  • Regole Generali Globalgap Parte I, Parte II, Parte III e Regolamenti per Coltivazioni

Da questo link si potrà scaricare la versione aggiornata del questionario per la richiesta di offerta e per la conferma delle verifiche di rinnovo delle certificazioni.

Con l'occasione si ricorda che le verifiche ispettive a fronte della versione 4 saranno possibili fino al giorno 05/05/2016, successivamente a questa data potrà essere utilizzata esclusivamente la nuova versione 5.

L'unica eccezione riguarda le verifiche non annunciate che saranno effettuate utilizzando la versione della norma indicata nel certificato in essere.