Irraggiamento degli alimenti

07/03/2012

Nuova norma internazionale ISO 14470:2011

L’irraggiamento degli alimenti è un procedimento che consiste nell’esporre gli alimenti a radiazioni ionizzanti al fine di migliorarne la sicurezza e la qualità. Tale processo è destinato all’utilizzo solo su alimenti prodotti che rispettano i principi di buona fabbricazione (GMP - good manufacturing practice).
La nuova norma internazionale ISO 14470:2011 “Food irradiation – Requirements for the development, validation and routine control of the process of irradiation using ionizing radiation for the treatment of food” non solo specifica i requisiti per l’irraggiamento degli alimenti, ma fornisce anche delle linee guida per assicurarne il loro rispetto.

L'irraggiamento degli alimenti può essere applicato per diversi scopi, tra i quali il controllo di microrganismi patogeni e parassiti, la riduzione del numero di microrganismi contaminanti, l'inibizione della germinazione di bulbi, tuberi e radici commestibili, l’allungamento della vita commerciale dei prodotti o il trattamento fitosanitario.

I principali obiettivi della nuova ISO 14470 sono:

fornire, per l’irraggiamento degli alimenti, requisiti che siano coerenti con le norme e le pratiche correnti
fornire indicazioni per il raggiungimento di un accordo tecnico tra il cliente e l’operatore addetto all’irraggiamento
stabilire un sistema di documentazione per supportare i controlli nel processo di irraggiamento degli alimenti.
I benefici derivanti dall’applicazione della ISO 14470:2011 interesseranno l’industria alimentare, gli operatori addetti all’irraggiamento, le autorità legislative, i clienti e, non ultimi, i consumatori. (Fonte: Uni.com)