La Russia dice no agli OGM

16/03/2015

Come riferisce il sito ufficiale del Governo russo, la legge che vieta la coltivazione e la produzione nel territorio della Federazione Russa degli OGM, è stata approvata.

Nello specifico il documento consente al Governo di bandire le importazioni di OGM sulla base di appositi monitoraggi.

La legge impone il divieto di coltivazione e di allevamento delle piante e animali geneticamente modificati, con l'eccezione del loro uso per scopi di ricerca.

Il disegno di legge introduce procedure di controllo degli organismi geneticamente modificati nell'ambiente e il monitoraggio degli effetti di questi ultimi sugli esseri umani, nonché impone l’impegno agli importatori di tali prodotti di effettuare le obbligatorie procedure di registrazione.

Si propone peraltro di dare al Governo il diritto di vietare l'importazione in Russia di questi organismi e dei prodotti derivati sulla base dei risultati del monitoraggio. L’iniziativa, che ha trovato il supporto del Governo, è stata lanciata lo scorso marzo dalla Duma (camera bassa del Parlamento russo). I deputati invitavano il Governo a vietare gli OGM in Russia finché non sarà dimostrata scientificamente l’assenza degli effetti negativi sulla salute umana del consumo di prodotti contenenti organismi geneticamente modificati. 
(ICE MOSCA)