Radioattività e sicurezza alimentare

25/02/2016


E' pubbilicato sulla Gazzetta Ufficiale europea il nuovo Regolamento (Euratom) 2016/52 del Consiglio del 15 gennaio 2016 che fissa i livelli massimi ammissibili di radioattività per i prodotti alimentari e per gli alimenti per animali a seguito di un incidente nucleare o in qualsiasi altro caso di emergenza radiologica e che abroga il regolamento (Euratom) n. 3954/87 del Consiglio e i regolamenti (Euratom) n. 944/89 e (Euratom) n. 770/90 della Commissione.

Il Regolamento stabilisce i livelli massimi ammissibili di contaminazione radioattiva dei prodotti alimentari, prodotti alimentari secondari e alimenti per animali.

Prevede inoltre la procedura per adottare (e successivamente modificare) i regolamenti di esecuzione che rendono applicabili i livelli massimi ammissibili in caso di incidente nucleare o di qualsiasi altro evento di emergenza radiologica che possa dar luogo o che abbia dato luogo a una significativa contaminazione radioattiva dei prodotti alimentari e degli alimenti per animali, originari dell'Unione o importati da paesi terzi.

Viene inoltre stabilito che la Commissione Ue venga assistita, nella elaborazione degli atti di esecuzione, dal Comitato permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi. 

Quando la Commissione adotta un regolamento di esecuzione che rende applicabili i livelli massimi ammissibili, i prodotti alimentari e gli alimenti per animali non conformi a tali livelli massimi ammissibili non possono più essere immessi sul mercato a decorrere dalla data specificata in tale regolamento di esecuzione.

La Commissione può, mediante regolamenti di esecuzione autorizzare qualsiasi Stato membro, su sua richiesta e alla luce di circostanze eccezionali in esso verificatesi, a derogare temporaneamente ai livelli massimi ammissibili di determinati prodotti alimentari e alimenti per animali consumati nel suo territorio. Tali deroghe sono basate su elementi scientifici e sono debitamente giustificate dalle circostanze, in particolare i fattori sociali esistenti nello Stato membro interessato.

Le norme generali per l'esecuzione dei controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alle normative volte, segnatamente, a prevenire, eliminare o ridurre a livelli accettabili i rischi per gli esseri umani e gli animali, sono stabilite nel regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio.

Sono invece abrogati il Regolamento (Euratom) n. 3954/87 del Consiglio e i regolamenti (Euratom) n. 944/89 (che fissa i livelli massimi ammissibili di contaminazione radioattiva per i prodotti alimentari secondari) e (Euratom) n. 770/90 che fissa i livelli massimi di radioattività ammessi negli alimenti per animali) della Commissione sono abrogati.


Regolamento (Euratom) 2016/52

(Fonte: http://www.sivemp.it/)