Importazione legname: Reg. UE 995/2010 (EUTR)

11/12/2014

Nella Gazzetta ufficiale Serie Generale n.286 di mercoledì 10 dicembre è stato pubblicato il Decreto Legislativo n. 178 del 30 ottobre 2014 di attuazione del regolamento (CE) n. 2173/2005 (relativo all'istituzione di un sistema di licenze FLEGT per le importazioni di legname nella Comunità europea) e del regolamento (UE) n. 995/2010 che stabilisce gli obblighi degli operatori che commercializzano legno e prodotti da esso derivati. 

Tale decreto (che entrerà in vigore dal 25 dicembre 2014), contiene gli estremi delle sanzioni amministrative e penali e l’annuncio dell’istituzione di un registro degli operatori. 

Il  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, che si  avvale  del  Corpo forestale dello Stato, è riconosciuta quale autorità nazionale competente designata per la verifica delle licenze FLEGT previste  dal regolamento  (CE) n.  2173/2005, per  l'applicazione  del regolamento (UE) n. 995/2010 e per la determinazione delle relative procedure amministrative e contabili.


Quali sanzioni sono previste dal Decreto Legislativo n. 178/2014?

Il Decreto legislativo prevede sia sanzioni penali che amministrative come indicato nel seguente schema, reperibile nell’articolo pubblicato nel sito del Corpo Forestale dello Stato


Descrizione dei regolamenti FLEGT ed EUTR, nati per combattere il commercio del legname illegale

Nel sito del Mipaaf si trova una sezione, dedicata ai due specifici regolamenti (n.2173/2005 en.995/2010), di cui l'Unione europea si è dotata per contrastare il commercio di legname di provenienza illegale, cioè il FLEGT (Forest Law Enforcement, governance and trade) e l’EUTR (European Union Timber Regulation).
(Fonte: www.pefc.it)

CSQA è tra gli organismi di ispezione riconosciuti da LegnoOK, il sistema di Due Diligence di Conlegno, primo e unico Organismo di Controllo italiano.