Servizi di Vigilanza

Servizi di Vigilanza

L’evoluzione legislativa degli ultimi anni ha puntato a disciplinare le caratteristiche e i requisiti minimi di qualità degli istituti e servizi di vigilanza.

In particolare dal 15 marzo 2011 è entrata in vigore la nuova disciplina sugli istituti di vigilanza privata ed investigativi e sui requisiti professionali per la direzione degli istituti stessi, fissata con il "Regolamento recante disciplina delle caratteristiche minime del progetto organizzativo e dei requisiti minimi di qualità degli istituti e dei servizi di cui agli articoli 256-bis e 257-bis del Regolamento di esecuzione del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, nonché dei requisiti professionali e di capacità tecnica richiesti per la direzione dei medesimi istituti e per lo svolgimento di incarichi organizzativi nell'ambito degli stessi istituti " (Decreto del Ministro dell'Interno n.269 del 01-12-2011 pubblicato sul Supplemento ordinario n.37/L alla Gazzetta Ufficiale  n.36 del 14.2.2011).

Il Regolamento disciplina:
  • Caratteristiche e requisiti organizzativi e professionali degli istituti di vigilanza privata;
  • Requisiti e qualità dei servizi;
  • Caratteristiche e requisiti organizzativi e professionali degli istituti di investigazione privata e di  
  • informazioni commerciali;
  • Qualità dei servizi di investigazione privata e di informazione commerciale;
  • Requisiti professionali e formativi delle guardie particolari giurate;
  • Aggiornamento dei requisiti tecnico-professionali. 
Gli istituti autorizzati, da settembre 2012, devono aver adeguato le caratteristiche ed i requisiti organizzativi, professionali e di qualità dei servizi alle disposizioni del decreto e dei relativi allegati. 

Nell’allegato A di tale D.M. vengono indicati i requisiti minimi di qualità degli istituti di vigilanza tra cui, relativamente alla struttura organizzativa, quello di “ essere in possesso della certificazione di qualità UNI 10891:2000 e succ. aggiornamenti”.
 
Da segnalare che il primo requisito generale è legato alla compliance nella gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

In merito a tale gestione il decreto ministeriale prescrive delle disposizioni minime legate anche alle caratteristiche dei mezzi di trasporto e della quantità e qualità dei mezzi di protezione individuale.