Bilancio sociale per le coop sociali e consorzi

12/05/2015

E’ online anche la piattaforma per le cooperative sociali e i consorzi per l’elaborazione dei bilanci sociali per il 2014.

Federsolidarietà - Confcooperative mette a disposizione di tutte le cooperative sociali e i consorzi aderenti gratuitamente l’applicativo per redigere il bilancio sociale a cui si accede dall’home page del sito (a destra).

L’utilizzo della piattaforma online è semplice grazie ad una procedura guidata che accompagna alla redazione del bilancio sociale e riclassifica le informazioni inserite. Inoltre la struttura prevede tre livelli (base, avanzato ed evoluto) per permettere a chi lo utilizza per la prima volta un percorso più sostenibile, mentre i modelli avanzati sono pensati per le cooperative sociali più strutturate, per quelle che hanno già redatto proprio bilancio sociale per uno o più esercizi, o comunque per le cooperative sociali che intendono intraprendere un percorso di rendicontazione caratterizzato da un maggior grado di approfondimento.

Il bilancio sociale è uno strumento di particolare valenza strategica per la cooperazione sociale e permette di misurare l’impatto sociale generato. E’ sia un elemento di comunicazione e trasparenza verso la base sociale e tutti i portatori d’interesse della comunità, le amministrazioni pubbliche, gli utenti dei servizi, sia uno strumento competitivo perché sostiene, valorizza e rafforza l’aspetto imprenditoriale della cooperazione sociale, permettendo di valutare l’impatto economico e sociale dei risultati raggiunti. In particolare la nostra Piattaforma permette di redigere il bilancio sociale secondo le linee guida del Ministero del lavoro e delle politiche sociali (previste dal decreto 26 gennaio 2008).

Anche il disegno di legge sulla riforma del terzo settore, approvato dalla Camera dei Deputati e ora all’esame del Senato, prevede che la redazione del bilancio sociale e la “valutazione qualitativa e quantitativa sul breve, medio e lungo periodo degli effetti sulla comunità di riferimento delle attività svolte” (art. 7 del DDL) siano un elemento essenziale per le nuove imprese sociali.

Le cooperative sociali che intendono per la prima volta avvalersi di questo strumento dovranno procedere alla registrazione, mentre quelle già registrate dovranno rinnovare le proprie credenziali. L’autorizzazione all’accesso viene richiesta dalle cooperativa sociale all'Unione Territoriale competente, in modo automatico attraverso la compilazione e l’invio automatico dello schema sul sito web. 
Fonte: FederSolidarietà - ConfCooperative