UNI: nuovo gruppo di lavoro sui servizi

28/01/2014

La Commissione “Servizi” di UNI ha deciso di riattivare i lavori normativi in materia di servizi socio-sanitari e sociali.

Ad occuparsi di questa attività sarà un nuovo gruppo di lavoro -di cui CSQA fa parte-che seguirà in particolare l’aggiornamento di quattro norme sui servizi di cui si impone la revisione:
  • la UNI 10928 (linee guida per l'applicazione delle norme UNI EN ISO 9000 alle residenze per minori),
  • la UNI 11010 (requisiti dei servizi residenziali e diurni per persone con disabilità),
  • la UNI 11031 (requisiti dei servizi residenziali e semi-residenziali per persone con problematiche connesse alle dipendenze)
  • la UNI 11034 (requisiti dei servizi all’infanzia).
Si tratta di norme importanti che, ad anni dalla loro pubblicazione, necessitano di un accurato lavoro di aggiornamento” – dichiara Stefano Bonetto, presidente della Commissione “Servizi” – “alla luce dei cambiamenti che si sono verificati nella società da dieci anni a questa parte.

La decisione di avviarsi su questo percorso di revisione è stata preceduta infatti da un lavoro pre-normativo per verificare lo stato di aggiornamento delle norme ad oggi in vigore e del panorama internazionale in materia.
Un lavoro che, appunto, ha suggerito la necessità di un intervento.

E’ fondamentale che le norme rispondano ai problemi concreti e seguano l’evoluzione della società”, prosegue Bonetto. “Un esempio emblematico è dato dalla UNI 11031 nata come norma sui servizi per persone con problematiche connesse all'uso o alla dipendenza da sostanze stupefacenti o psicotrope. Il testo – chiarisce Bonetto - sarà ora revisionato includendo nuove tipologie di dipendenza, come quelle connesse alle cosiddette tecnopatie o alla ludopatia, recentemente riconosciuta nell’elenco delle patologie per le quali sono previsti livelli essenziali di assistenza da parte del servizio sanitario nazionale.

Il nuovo gruppo di lavoro non si occuperà invece di attività normativa specifica per i servizi sanitari in senso stretto, ad esempio gli ospedali e gli ambulatori.
I lavori saranno coordinati da Giovanbattista Marini, attuale vice presidente della Commissione Servizi. I primi incontri sono previsti per il mese di gennaio 2014, quando i relatori delle norme in revisione si incontreranno per definire le prime ipotesi di aggiornamento. (Fonte: UNI)