S.E.C. - System Engineering Consulting S.r.l.

 
S.E.C. - System Engineering Consulting S.r.l. è fornitore di sistemi e soluzioni informatiche basate sull’integrazione con gli ERP aziendali, di qualsiasi produttore. Ad oggi è focalizzata su soluzioni web based, dashboard direzionali con caratteristiche di modularità e scalabilità, che intervengono a supporto dei reparti commerciale, produzione, qualità ed assistenza tecnica.
B-smart è il brand di S.E.C. specializzato nel settore “mobile”.

L'Azienda è certificata con CSQA a fronte delle norme ISO 9001 e ISO 27001.

Abbiamo posto alcune domande a Michael Liguori, Responsabile Qualità e Sistemi informativi di S.E.C.


Quali aspetti peculiari legati ai vostri processi hanno tratto maggiore beneficio dall’introduzione dei sistemi di gestione?


S.E.C. si pone come obiettivi principali da un lato la soddisfazione del Cliente, tramite un processo di miglioramento continuo del servizio percepito ed effettivo, e dall’altro la riservatezza, disponibilità ed integrità – in una parola sola la “sicurezza” - dei dati che i Clienti decidono di affidarci.

Avendo aderito a due sistemi di gestione – la 9001 e la 27001 – i benefici ottenuti comprendono vari aspetti.

Doversi soffermare ad analizzare i propri processi aziendali è – di per sè – un’operazione che può sembrare banale, ma nel momento in cui viene effettuata evidenzia eventuali incoerenze, che possono anche non risultare durante l’operatività quotidiana.

Un altro aspetto particolarmente rilevante è quello inerente alle “evidenze”: molto spesso a livello di processi e procedure si effettuano operazioni corrette, ma se non è in funzione un sistema di gestione delle registrazioni, si corre il rischio di oscurare gli sforzi, fino al punto di renderli inefficaci.

Entrando nello specifico del sistema di gestione 27001, il nostro team di sviluppatori ha un’elevata professionalità ed ha potuto trovare, all’interno della normativa, numerose conferme sulla correttezza delle proprie procedure operative di sviluppo, aspetti che ha da sempre fortemente ricercato e perseguito.

Il focus è stato però coerentemente spostato sulle procedure straordinarie e di emergenza: aspetti di business continuity analysis e gestione degli incidenti che non solo obbligano a pensare, quantificare ed organizzare procedure in caso di incidenti e “disastro”, ma anche a provarne concretamente l’efficacia, tramite simulazioni.



Quali effetti positivi attendete dall’introduzione delle certificazioni aziendali, in particolare da ISO 27001?


S.E.C. e la propria direzione aziendale hanno fortemente desiderato aderire alle disposizioni 9001 e 27001. Le aspettative – dunque – sono decisamente alte ed orientate a trarre più benefici possibili dai sistemi di gestione.

Abbiamo avuto la fortuna di incontrare un’azienda, CSQA, con un approccio estremamente pratico ed orientato all’operatività, con la quale è stato possibile impostare un percorso virtuoso, senza rischi di “ingessare” i processi aziendali, rischio molto concreto quando si affronta l’argomento certificazioni e procedure.

Il percorso di certificazione ha coinvolto tutta l’azienda e tutti i dipendenti hanno assorbito lo spirito con il quale S.E.C. ha affrontato le certificazioni.
Il primo effetto positivo – dunque – è stato il cambiamento di mentalità e di sensibilità nei confronti della qualità e della sicurezza.

Per questo i risultati attesi non possono essere altro che un percorso di miglioramento e di attenzione via via crescente.
Nello specifico della 27001, ci aspettiamo che la diffusione della cultura aziendale in merito alla sicurezza, permetta di consolidare ciò che oggi abbiamo raggiunto, ma soprattutto di dare quasi per scontata la normalità e di andare oltre, con proposte e miglioramenti in grado di poter sempre essere un passo avanti rispetto al “best practice”.


Quali sono gli obiettivi del prossimo futuro in termini di sviluppo del vostro mercato? Le certificazioni ottenute possano agire a supporto, e se sì in che termini (efficienza, organizzazione oppure come plus direttamente presso il mercato)?


Il mercato dell’IT è in continuo fermento ed impone una riflessione costante sui possibili sviluppi futuri, sia da un punto di vista hardware che software.
Il vantaggio competitivo di soluzioni innovative ha “vita breve” e dunque, ogni giorno, ci si sofferma su vari aspetti dell’azienda: nuovi mercati, nuove soluzioni e crescita costante, sia da un punto di vista delle competenze specifiche degli individui sia in termini prettamente di implementazione ed inserimenti di nuove risorse.

Crescere su fondamenta stabili e forti è un pre-requisito essenziale per il successo aziendale ed in tal senso le certificazioni ottenute costituiscono quella base imprescindibile per una crescita sana e duratura.

Allo stesso modo, ci troviamo ad operare in un mercato molto attrattivo, in cui ci si imbatte spesso a competere con aziende se vogliamo improvvisate nel nostro settore specifico.

Sotto questo aspetto, credo che essere una delle 17 aziende italiane certificate 27001 nelle soluzioni SaaS (Software as a Service) dia anche una maggiore garanzia ai nostri Clienti – acquisiti e Prospect – di affidarsi ad un’azienda attenta e che nel miglioramento continuo pone le proprie basi, trasformando quindi i sistemi di gestione in un vantaggio competitivo, che il mercato ci possa riconoscere e ciò sta già avvenendo.