Accessibilità per i Campionati mondiali di Sci nordico

La Val di Fiemme ha ospitato per la terza volta i Campionati del Mondo di Sci Nordico dal 20 febbraio al 3 marzo 2013.
 
Ma l’edizione del 2013 si contraddistingue dalle precedenti perché è stata la prima manifestazione a ottenere un marchio di qualità in materia di accessibilità, il marchio Open Event, promosso dall’Accademia della Montagna del Trentino.
 
CSQA è ad oggi l'unico soggetto Valutatore riconosciuto dal Consiglio dell'Open, quale soggetto che per conto di Accademia può andare a verificare la corretta applicazione dei marchi.
 
Con questa certificazione si è voluto garantire a tutti la possibilità di partecipare allo spettacolo delle gare, grazie a un progetto inclusivo che si è articolato in numerosi interventi e azioni al servizio dell’ospite con disabilità, al quale è stata riservata la possibilità di accedere gratuitamente alle gare.
 
Il progetto è partito elaborando un proprio modello, calibrato sulla tipologia dell’evento, tenendo conto delle prescrizioni del marchio Open Event.




INFORMAZIONI SULL’EVENTO
E’ stata predisposta una sezione web del sito della manifestazione (realizzata secondo lo Standard W3C AA) che ha fornito tutte le informazioni relative all’accessibilità dell’evento. In questo modo anche l’ospite con disabilità sensoriali è stato messo nelle condizioni di conoscere gli interventi prodotti, il programma delle gare, etc.

E’ stata poi predisposta una APP – “Trentino Accessibile” contenente numerose informazioni sulle strutture del territorio (esercizi pubblici, hotel, esercizi commericiali, etc.). L’utente ha la possibilità di creare un proprio profilo, specificando la propria disabilità e le proprie caratteristiche, e l’App restituisce un elenco di strutture per lui accessibili (sfruttando la geolocalizzazione) completo di tutte le informazioni utili per capire le eventuali barriere presenti.  

Tra gli ulteriori strumenti d’informazione ricordiamo un Info Book e l’attivazione di un Numero Verde dedicato.

Interessante poi la creazione di mappe degli stadi dedicate per far conoscere le location e facilitare gli spostamenti
 
SISTEMA DI TRASPORTO
E’ stato predisposto un servizio navetta con mezzi attrezzati per consentire l’arrivo degli ospiti disabili in Valle. Gli stessi mezzi hanno poi operato come servizio navetta tra le aree funzionali dell’evento
 
ACCOMODATION
Gli ospiti che intendevano soggiornare nel territorio hanno potuto avvalersi dell’aiuto del Ticket Office che provvedeva a segnalare quelle strutture maggiormente adeguate alle loro necessità.
 
PERCORSI INTERNI ALLA MANIFESTAZIONE
Sono stati individuati percorsi privi di barriere all’interno dei comuni che hanno ospitato la manifestazione e presso gli stadi di gara. In questo modo, nonostante l’evento sia stato realizzato sulla neve, gli ospiti hanno potuto muoversi senza particolari difficoltà.
 
AREE FUNZIONALI ALL’EVENTO
Si è provveduto a sbarrierare le diverse aree funzionali dell’evento partendo ovviamente dai parcheggi per poi passare ai bagni, alle tribune, ai punti ristoro etc. L’ospite disabile è stato messo nelle condizioni di vivere appieno della manifestazione e della sua magica atmosfera.
 
ATTIVITA’ E SERVIZI IN LOCO FUNZIONALI ALL’EVENTO
Gli ospiti hanno avuto la possibilità di provare in prima persona lo sport, grazie al coinvolgimento di associazioni locali, e di fruire delle opportunità del territorio. Allo scopo gli uffici dell’Azienda per il Turismo hanno provveduto a sbarrierare i loro banconi informativi, così da consentire alla persona in carrozzina di parlare frontalmente con l’operatore.
 
Per la costruzione del progetto e l’ottenimento della certificazione è stato fondamentale il coinvolgimento di realtà operanti con i disabili che hanno provveduto a realizzare interventi di sensibilizzazione e formazione anche nei confronti dei volontari della squadra Special Assistance.
 
Grazie a questi interventi è stato possibile soddisfare appieno l’importante numero di utenti disabili presenti durante la manifestazione. 

Durante i 12 giorni di Mondiale sono state accolte circa 370 persone dal servizio Special Assistance, di cui 220 disabili e 150 accompagnatori.

Un grande successo che certamente ha lasciato il segno su questa edizione e che ha reso l’evento ancora più significativo.
(Foto: http://accessibile.fiemme2013.com)