Liguria per le PMI

08/09/2015

Misura 1.2.3 Innovazione
Possono presentare domanda di contributo le piccole e medie imprese che esercitano attività diretta alla produzione di beni e/o servizi, singole e associate, anche in forma cooperativa, che abbiano unità operativa interessata al progetto ubicata sul territorio della Regione Liguria.
Il costo totale dell’investimento agevolabile non può essere inferiore a € 30.000,00.di imponibile per gli anni 2014-2015-2016-2017 (pagamento con bonifico, spese con imponibile sopra i 517 euro)
Dovrebbe andare bene sia il leasing che l’acquisto diretto.

Spese ammissibili
Sono ammissibili esclusivamente le seguenti voci di spesa, suddivise per tipologia di iniziativa:

A) Innovazione tecnologico-produttiva
A.1 acquisizione di impianti produttivi, macchinari ed attrezzature, di nuova fabbricazione,correlati all’introduzione di innovazioni di prodotto e/o di processo e/o di servizio. Non sono ammissibili i mezzi targati per il trasporto di merci e/o di persone;
A.2 acquisizione di brevetti, licenze, marchi, programmi informatici connessi al programma di innovazione;
A.3 consulenze strettamente connesse all’introduzione di innovazione di prodotto e/o di processo e/o di servizio, nel limite del 20% della somma delle voci di cui ai punti precedenti.

B) Innovazione organizzativa
B.1 spese di consulenza per check-up sulla struttura aziendale per rilevare la situazione presente in azienda per quanto concerne gli approvvigionamenti e la commercializzazione, il ciclo produttivo, le risorse umane e strumentali;
B. 2 spese di consulenza per l’elaborazione di nuovi modelli organizzativi (analisi della redditività, individuazione dei tempi morti di produzione, gestione passaggi, ottimizzazione scarti di produzione, ecc.);
B.3 spese di consulenza, realizzazione e/o acquisizione di sistemi di rilevazione automatica dei costi aziendali (sistemi di contabilità industriale, di controllo di gestione ecc.);
B.4 realizzazione o acquisizione di programmi per l’utilizzazione delle apparecchiature e dei sistemi;
B.5 acquisizione di brevetti e licenze funzionali all’innovazione organizzativa;
B.6 spese di consulenza ed investimenti connessi alla realizzazione di progetti di ottimizzazione della logistica;
B.7 spese per consulenza e certificazione etica-sociale SA 8000;
B.8 spese per consulenza, certificazione e adeguamento del sistema di qualità aziendale alla nuova normativa comunitaria in materia di certificazione di qualità nonché per il miglioramento della qualità ambientale per la salute e la sicurezza sul luogo di lavoro;

B.9 spese di consulenza per la predisposizione di piani per la realizzazione degli interventi diretti a garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro, ad esclusione degli adempimenti imposti dalla vigente normativa;
B.10 spese di consulenza per il supporto all’innovazione in campo ambientale ed energetico;
B.11 acquisizione di strumenti ed attrezzature connessi all’attuazione del piano di innovazione organizzativa.

C) Innovazione commerciale
C.1 progetti di apertura di nuovi canali commerciali per via telematica tramite l’acquisizione di un pacchetto completo di prodotti e servizi finalizzati;
C.2 spese di consulenza per supportare cambiamenti innovativi nell’area commerciale e per il presidio strategico del mercato;
C.3 spese connesse all’innovazione nella presentazione di prodotti e servizi aziendali quale innovazione di design e marketing;
C.4 acquisizione di strumenti ed attrezzature connessi all’attuazione del piano di innovazione commerciale;
C.5 costi sostenuti per la locazione, l’installazione e la gestione dello stand in occasione della prima partecipazione dell’impresa ad una determinata fiera o mostra.