Agenzia europea sicurezza e salute lavoro

13/07/2012

Nella sua ultima relazione annuale l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro continua a sostenere la necessità di investire nella salute e sicurezza sul posto di lavoro, per motivi economici ed etici.

"Adesso più che mai dobbiamo raccomandare di fare un lavoro di qualità per ambienti di lavoro sani e sicuri", secondo il capo dell'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA). Nella sua prima relazione annuale da direttore, la dott.ssa Christa Sedlatschek descrive le nuove pressioni per operare tagli alla sicurezza e alla salute sul lavoro (SSL) in un clima economico sfavorevole; "per molte imprese, l'obiettivo primario è semplicemente sopravvivere. Tuttavia, le organizzazioni devono tener presente che garantire delle buone condizioni di salute e sicurezza sul posto di lavoro è indispensabile non solo per ragioni etiche ma anche per la competitività economica."

Nella relazione annuale si afferma chiaramente che nel 2011 l'EU-OSHA ha continuato a raggiungere nuovi destinatari con messaggi sull'importanza della SSL e si ribadisce che, anche in tempi difficili, dedicare tempo e risorse alla SSL è un investimento, non un costo, e che un buon livello di SSL è positivo per l'impresa.

Uno degli eventi chiave dell'anno è stato lo sviluppo del progetto faro dell’Agenzia, Esercizio di previsione, finalizzato a prevenire i rischi a lungo termine sul luogo di lavoro (inizialmente sui posti di lavoro ecologici), e ad aiutare le istanze decisionali ad adottare provvedimenti per prevenirli.

Un altro importante progetto è stato l'indagine europea fra le aziende sui rischi nuovi ed emergenti (ESENER), che, per la prima volta, ci ha fornito un'immagine in tempo reale delle modalità di gestione di alcuni importanti rischi sul luogo di lavoro in Europa. Nel 2011 è stato avviato il processo di elaborazione di analisi secondaria dei dati raccolti dall'indagine.

Nel 2011 è stato lanciato ufficialmente lo strumento interattivo di valutazione dei rischi online (OiRA), ereditato dalla campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” sulla valutazione dei rischi del 2008-2009. Lo strumento per generare OiRA, messo a disposizione gratuitamente dall'Agenzia, aiuterà le piccole imprese di tutta l'UE a effettuare le valutazioni dei rischi in modo semplice ed economicamente conveniente.

L'Agenzia ha prodotto diverse pubblicazioni sulle buone prassi di SSL nel settore del trasporto stradale.

Infine, il 2011 è stato il secondo e ultimo anno della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” sulla manutenzione sicura. Le campagne “Ambienti di lavoro sani e sicuri” oggigiorno costituiscono la più estesa iniziativa del genere su scala mondiale. L’ultima campagna ha registrato livelli record di partecipazione, svolgendo attività di sensibilizzazione sull’importanza della manutenzione per la sicurezza e la salute dei lavoratori e sulla necessità di eseguire operazioni di manutenzione sicure.

È stato avviato il dibattito sulla messa a punto della prossima strategia dell’Agenzia, la cui adozione è prevista per il 2013.