Forum per la sostenibilità ambientale del vino

10/05/2013

Proseguono i lavori del “Forum per la sostenibilità ambientale del vino”, un gruppo di lavoro dove mondo accademico e aziende private hanno deciso di mettersi insieme per individuare indicatori comuni, condivisibili e riconosciuti da addetti ai lavori e consumatori, utili a valutare la sostenibilità ambientale del vino e sviluppare un linguaggio di comunicazione chiaro, trasparente e comprensibile.

Alcuni tra i fondatori di questo organismo di confronto nazionale tra tutti i soggetti, pubblici e privati, che a vario titolo si stanno dedicando al tema della sostenibilità ambientale del vino hanno presentato a Enoforum il “Comitato comunicazione”.

Si tratta di un gruppo di esperti che dovrà produrre attraverso ricerche e confronti con il sistema del vino (istituzioni, aziende, media, trade, consumatori) una matrice che individui gli elementi essenziali della buona ed efficace comunicazione ambientale, parallelamente e sinergicamente con le proposte del “Comitato tecnico” coordinato daAttilio Scienza.

I membri del “Comitato comunicazione”, il cui portavoce è Michele Manelli (ama definirsi “viticoltore di Montepulciano” ma è anche uno degli esperti di analisi dell’impatto ambientale in termini di anidride carbonica per il vino) sono:

Tito Caffi (Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza)
Marco Caprai (produttore di vino a Montefalco)
Ettore Capri (Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza)
Manuela Casaleggi (referente progetto Magis – responsabile food-chain Bayer Cropscience)
Michele Crivellaro (marketing manager di CSQA Certificazioni)
- Antonio Ferro (Extra comunicazione)
Stefano Stefanucci (Unione italiana vini)
Marco Tonni (consulente agronomico in viticoltura presso Sata)

Primo impegno del neonato Comitato sarà la definizione di alcune parole chiave sulla comunicazione ambientale del vino sul mercato.

Nell’incontro/dibattito al quale hanno preso parte, oltre ai membri del Comitato anchePiero Bianco (presidente del Comitato tecnico-scientifico Tergeo), Luigi Di Carlo (Borsa merci telematica italiana), Lucrezia Lamastra  (Università Cattolica Sacro Cuore di Piacenza), Giovanni Rizzotti (responsabile sviluppo progetto Tergeo). Sono state proposte e discusse alcune parole chiave su cui basare la comunicazione della sostenibilità ambientale (biodiversità, paesaggio, qualità, energia, certificazione, salubrità, responsabilità sociale, naturalità e… molte altre). (Fonte: agronotizie.imagelinenetwork.com)