La delega sulla sicurezza deve precisare i compiti

12/04/2013

La delega in materia di sicurezza sul lavoro è valida se il delegante precisa, nell’atto di delega, i compiti antinfortunistici attribuiti al delegato.

Altrimenti manca, nel documento, un elemento essenziale per valutare l'adeguatezza delle risorse date dal delegante al delegato.

È questo il principio stabilito dalla Corte di Cassazione con la Sentenza 11442 dell’11/03/2013. La sentenza riveste particolare rilevanza poiché aggiunge un ulteriore requisito per la validità della delega di funzioni, oltre a quelli previsti dall’art. 16 del D. Leg.vo 09/04/2008, n. 81.