Sicurezza sul lavoro: Delega di funzioni e responsabilità

12/12/2012

La Commissione europea ha invitato l'Italia ad applicare pienamente la direttiva europea 89/391/CEE in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di adeguare la propria normativa interna alle disposizioni europee.

La direttiva 89/331/CEE stabilisce infatti i principi generali relativi alla prevenzione dei rischi professionali e alla protezione della salute dei lavoratori, da attuare in ogni Stato membro.

In particolare la Commissione, nel comunicato ufficiale, rileva che in Italia la normativa di sicurezza esonera il datore di lavoro dalla responsabilità per la salute e la sicurezza in caso di delega e sub-delega di funzioni, e rimanda l'obbligo di fornire un documento di valutazione dei rischi in caso di nuova attività o modifiche sostanziali della realtà aziendale.

La Commissione ha quindi chiesto un parere motivato nell'ambito delle procedure di infrazione dell'UE.

Se l'Italia non notificherà le misure per garantire il pieno rispetto degli obblighi derivanti dalla direttiva entro due mesi, la Commissione potrà decidere di deferire l'Italia alla Corte europea di Giustizia. (Fonte: insic.it)