Valore Condiviso

Valore Condiviso

Comunicare sul prodotto o servizio il proprio impegno in materia di sostenibilità, ponendosi l’obiettivo di condividere con i propri stakeholder uno o più valori.

Questo è lo standard Valore Condiviso, uno strumento flessibile, adattabile a specifiche esigenze, che aiuta le aziende che hanno intrapreso un percorso virtuoso verso obiettivi e strategie di sostenibilità, a rendere conto e comunicare i valori condivisi con i propri stakeholder.

Valore Condiviso consente di focalizzare
  • la governance,
  • le risorse,
  • l’attenzione su temi specifici,
ritenuti prioritari insieme a uno o più stakeholder di riferimento e pertinenti rispetto al prodotto o servizio specifico.

Valore Condiviso è strumento di comunicazione immediata, facilmente riconoscibile, applicabile direttamente sul prodotto e associabile facilmente al servizio erogato.

Quali valori condividere?

 I valori da condividere sono requisiti di sostenibilita’, relativi a:
  • aspetti sociali,
  • aspetti economici,
  • aspetti ambientali
che il Richiedente la certificazione si impegna a garantire.
 
ESEMPI GENERALI DI VALORI CHE POSSONO ESSERE CONDIVISI
 

I valori devono essere necessariamente condivisi ed identificati insieme ai propri stakehoder.

L’organizzazione dovrà garantire la rispondenza e la coerenza delle attività intraprese e degli impatti provocati, alle aspettative e agli interessi che gli stakeholder hanno espresso.

Le 3 caratteristiche principali dello standard sono:
  • approccio strategico (definizione di una politica, mission, obiettivi e strategie);
  • coinvolgimento delle parti (definizione e mappatura degli stakeholder, portatori di interesse; azioni di coinvolgimento);
  • gestione (strumenti di gestione applicati – eventualmente estesi alla catena di fornitura, alla catena del valore, alla filiera di pertinenza);
  • comunicazione;
La metodologia seguita da CSQA prevede:
  • una preverifica per la valutazione della corretta identificazione dei portatori di interessi, identificazione di valori, metodologie di coinvolgimento delle parti, ecc.
  • una verifica ispettiva eseguita presso il/i siti aziendali.
  • Il rilasciato del certificato e con esso l’autorizzazione all’uso del logo, della durata triennale. La validità del certificato e quindi l’autorizzazione all’uso del logo sarà subordinata allo svolgimento di verifiche ispettive annuali di sorveglianza.