Olio di Oliva Extra Vergine Sostenibile DTP125

olio-oliva.jpgChe cos'è

Lo standard "Olio di Oliva Extra Vergine Sostenibile" DTP125 nasce dalla volontà di produrre olio EVO al meglio delle pratiche conosciute per garantire un prodotto sostenibile nell'accezione più ampia del termine.

Lo standard prende in considerazione la dimensione:
  • ambientale
  • economica
  • sociale
  • merceologico/nutrizionale/salutistica.
Lo standard prevede requisiti verificabili e misurabili per ciascuna dimensione che è alla base della sostenibilità.

L’obiettivo è quello di caratterizzare la filiera olivicola, valorizzandone i prodotti e permettendo agli operatori della filiera di aumentare il livello di consapevolezza in materia di sostenibilità.
 

Punti chiave

  • Calcolare la performance ambientale dell’Olio Extra Vergine di Oliva (EVO) misurando annualmente il proprio livello di biodiversità nell’acqua, nell’aria e nel suolo con la metodologia BF (Biodiversity Friend) e utilizzando gli indicatori PEF (Product Environmental Footprint).
  • Implementare un sistema di sostenibilità che preveda il coinvolgimento di tutta la filiera.
  • Implementare un sistema di qualifica degli operatori e dei fornitori.
  • Implementare un sistema di gestione del rischio “sostanze indesiderate” che parta dalla fase agricola.
  • Implementare un sistema di gestione della rintracciabilità in tutte le fasi della filiera in conformità alla norma ISO 22005.
  • Attuare una procedura di gestione del rischio cross-contamination lungo tutte le fasi di trasformazione /stoccaggio/trasporto.
  • Assicurare la piena conformità a tutte le disposizioni vigenti in materia di etichettatura.
  • Mettere in atto le buone pratiche di coltivazione, raccolta delle olive, e lavorazione successive per la gestione di energia e carburanti, gestione dei reflui, gestione della biodiversità.
  • Implementare una procedura di formazione del personale.
  • Definire ed applicare un sistema di gestione dei requisiti sociali volto ad assicurare il rispetto dei diritti dei lavoratori.


Vantaggi

Il valore aggiunto di questo standard consiste nell’approccio alla sostenibilità secondo i suoi pilastri fondamentali:
  • Economico: capacità di generare reddito e lavoro.
  • Ambientale: capacità di mantenere qualità e riproducibilità delle risorse naturali.
  • Sociale: capacità di garantire condizioni di benessere umano (i diritti, le pratiche di lavoro, le pratiche operative leali, tutela dei consumatori, coinvolgimento e lo sviluppo delle comunità).
In aggiunta ai tre pilastri è stato previsto un quarto pilastro merceologico/nutrizionale/salutistico attraverso il quale si intende dare anche una connotazione qualitativa del prodotto in sé e non solo del processo produttivo, assicurando al consumatore un prodotto di qualità elevata, con parametri più restrittivi rispetto a quelli previsti dalle norme vigenti e parametri nutrizionali/salutistici che permettano di vantare il claim "Olio extra vergine di oliva".