Biocarburanti e bioliquidi, in vigore la UNI EN 16214-3:2018

26/07/2018


E' entrata in vigore il 5 luglio 2018 la norma UNI EN 16214-3:2018 “Criteri di sostenibilità per la produzione di biocarburanti e bioliquidi per applicazioni energetiche - Principi, criteri, indicatori e verificatori - Parte 3: Aspetti ambientali e di biodiversità inerenti le finalità di protezione della natura”, che sostituisce la UNI EN 16214-3:2012.

L’utilizzo di carburanti ecologici che quindi rispettino l’ambiente e riutilizzino possibilmente degli scarti dell’agricoltura è una delle nuove frontiere che l’industria sta affrontando. Produrre energia con materiali agricoli è davvero una sfida che può aiutare il pianeta e la nostra stessa sopravvivenza su di esso.

Vista l’indiscussa utilità dello sviluppo tecnologico correlato a tali tematiche è grazie al CTI – Comitato Termotecnico Italiano, ente federato UNI, che si deve il recepimento della norma EN 16214-3.

Questo documento definisce le procedure, i criteri e gli indicatori per fornire l’evidenza richiesta per:
  1. la produzione di materie prime in aree con finalità di protezione della natura;
  2. la raccolta di materie prime da pascoli secondari (non naturali) caratterizzati da elevata biodiversità; e
  3. la coltivazione e la raccolta nelle torbiere.
La norma specifica i requisiti relativi alla fornitura, da parte degli operatori economici, dell’evidenza che la produzione, la coltivazione e la raccolta delle materie prime avvengono in conformità ai requisiti legali o di altro tipo riguardanti le aree sopra menzionate.
Inoltre, si applica alla produzione, coltivazione e raccolta di biomassa per la produzione di biocarburanti e bioliquidi.

All’interno del documento viene citata come riferimento normativo la norma EN 16214-1 Sustainability criteria for the production of biofuels and bioliquids far energy applications - Principles, criteria, indicators and verifiers - Part 1: Terminology. (Fonte: http://www.uni.com)